Affordable Art Fair: ti racconto l’evento

Affordable Art Fair: ti racconto l’evento

postato in: News | 1
Una quinta edizione all’altezza delle aspettative. Ti porto con me all’Affordable Art Fair di Milano. Pronto per fare un viaggio alla scoperta dell’Arte Contemporanea?

Stupisce, coinvolge, diverte.

Queste le sensazioni che porto con me rientrando dall’Affordable Art Fair di Milano. Una tappa obbligata per tutti gli appassionati di arte, perché questa ne rappresenta la vetrina più giovane e dinamica. Se non hai partecipato, ti ci porto io. Ecco la mia personale recensione dell’evento.

Affordable Art Fair Milano: Gallerie, Artisti e Collezionisti in Fiera

AAF Milano: la tappa italiana della fiera internazionale

Arrivo a Milano con l’aria della metropoli Made in Italy. Certo, avendo vissuto Parigi mi rendo conto che serve un tantino di immaginazione per sentirsi davvero a casa. Ma che posso farci? Ogni volta che scendo in Centrale mi diverto ad assaporare i profumi che solo un’atmosfera multietnica mi sa regalare.

Oggi, ho una missione: visitare la fiera che promuove l’arte contemporanea su scala globale, puntando a renderla accessibile. Un evento user-friendly, in cui non serve essere esperti per avere accesso alle opere di artisti contemporanei.

Arte Contemporanea in Mostra ad Affordable Art Fair di Milano

Insomma, arrivo con una lista di obiettivi ben chiara in mente:

La to-do list è ricca e io sono pronta a vivere appieno questa giornata. Si va!

SuperStudio Più di via Tortona: la Location perfetta per l’Arte

Eccomi nella zona più creativa del capoluogo lombardo: via Tortona, con il suo brulicare di boutique di moda, design e arte. Un quartiere in cui – lo ammetto – mi sento a casa. Quasi come quando mi trovo in rue de Pigalle (che, per chi conosce Parigi, potrebbe suonare bizzarro).

Pochi passi dalla Metro e arrivo: eccomi ad Affordable Art Fair Milano! Come riconosco la location? Grazie ai gonfiabili esterni, rigorosamente fucsia (il colore scelto per rappresentare la fiera. Lo stesso che, casualmente, tinge le unghie delle mie mani).

Fin dall’esterno si sente odore di creatività. Lo stesso che avverto non appena entrata. Eccomi, ora sono davvero a casa! Inizio subito a divorare gli stand. Non faccio altro che scattare foto, girare video e stringere mani.

Opere esposte alla Fiera di Arte Contemporanea AAF di Milano

Quello che capisco, immediatamente, è che l’Affordable Art Fair è una fiera di arte diversa dal solito. L’approccio informale – o accessibile, per dirla con i termini usati da organizzatori – la fa da padrone. Lo stesso tipo di approccio che mi caratterizza e che è diventato uno degli elementi che mi contraddistingue.

Ci sono parecchi artisti diversi fra loro. Così come evidenti sono le contaminazioni di stili e le influenze fra tecniche appartenenti a background socio-culturali differenti.

Fare Networking: il potere delle relazioni nel mondo dell’Arte

La prima parte della giornata scorre veloce. Mi dedico interamente al networking: voglio conoscere artisti e professionisti del settore. Incontrandoli di persona è facile capire con quali è possibile collaborare. Bastano poche parole e uno sguardo per trovare persone che condividono la tua stessa vision. Ecco il valore aggiunto delle relazioni nel mondo dell’arte. Ecco svelata la forza del networking (tema su cui tornerò prestissimo con un articolo dedicato).

Installazione presso lo stand di una Galleria d'Arte all'AAF Milano

AAF: andare oltre l’Arte

Quello che mi ha stupita di questo evento è il programma, ricco di momenti che sanno rispondere alle esigenze di un pubblico vasto e composito. Dagli spazi dedicati ai bambini ai laboratori creativi, passando per talk live e fotografia.

Arte Contemporanea: quadri e installazioni ad AAF di Milano

Le iniziative che ho apprezzato di più sono state quelle legate alla promozione dei giovani artisti e del collezionismo come passione alla portata di tutti. Splendido il Wall Under 500: una parete con dipinti, stampe e fotografie in vendita per meno di 500 euro. Opere di diversa fattura, capaci di stimolare la curiosità e avvicinare il pubblico al mondo – spesso difficile – della creatività.

Facce da Blogger: diventare protagonista, mettendoci la personalità

Ed eccomi pronta a rispondere alla chiamata della fotografa Elena Datrino, ideatrice del Progetto #faccedablogger. Un’iniziativa supportata dalla Galleria Vittoria di Roma, che mira a:

(…) puntare il tutto per tutto sul personaggio, protagonista dell’immagine, e sul dialogo tra lui e il suo pubblico.Tiziana Todi (Galleria Vittoria)

Un progetto fotografico che presenta i protagonisti della comunicazione digitale andando oltre la parola scritta, mostrando quello che – spesso – i blogger non possono e non vogliono far vedere.

#faccedablogger è l’occasione giusta per raggiungere uno degli obiettivi che mi sono posta nel 2015: lavorare per fare in modo che il mio personal branding risulti perfettamente in linea con la me stessa che chiunque può incontrare offline.

La faccia – oramai – gliel’ho messa da tempo. Quello che serve è far passare in modo ancor più trasparente la mia personalità. Bene, Elena può aiutarmi a farlo!

Elena Datrino e il ritratto della personalità

Elena mi ha davvero stupita: fotografa capace ed empatica, mi ha subito messa a mio agio. Io che non sono abituata a posare, mi sono sentita libera di mostrarmi per quella che sono. Niente trucco o piega perfetta: finalmente qualcuno che mi ha fatto essere Cris, #SemplicementeCris.  

Elena non cerca lo scatto da copertina: le sue sono vere e proprie opere d’arte, in cui il blogger comunica attraverso gli elementi che – solitamente – non può mostrare: quelli della comunicazione non verbale.

Elena sta curando Facce da Blogger grazie al supporto della Galleria Vittoria, che ha accolto con entusiasmo il progetto. Una scelta perfettamente in linea con l’approccio al settore proposto dalla storica galleria romana.

Una particolare sensibilità per le collaborazioni: idee innovative che prendono forma per sostenere l’arte, al di là della tradizione.

#faccedabloggerAAFmilano: ecco i punti di forza del progetto fotografico di Elena Datrino

Mentre scrivo mi trovo sul treno. Sto rientrando a casa, dove ad aspettarmi c’è mia figlia Matilda. Spesso mi domando se quanto sto costruendo per noi sia la scelta migliore. Sono una madre impegnata, sostenitrice convinta dell’indipendenza come valore primo da trasmettere ai figli.

Insomma, sono di ritorno e mi chiedo: “Cosa porto a casa di questa esperienza ad AAF Milano? Cosa raccontare a mia figlia di Elena e dello shooting di cui sono stata protagonista?”.

Ecco cosa le dirò questa sera.

“Matilda, MammaCris ha vissuto una giornata splendida! Ha lavorato e stretto legami che ci faranno avvicinare sempre più al nostro obiettivo. Ah, sai che ha fatto anche la modella?

Sì, ha posato per Elena: una fotografa bravissima che devi assolutamente incontrare.Un’artista che, senza conoscerla di persona, ha aiutato MammaCris a mostrare la sua personalità (che, come sappiamo, è un gran caos!).

Nei minuti passati di fronte alla macchina fotografica, mi sono dimenticata del mondo: ero Cris, la stessa che tu vivi ogni giorno. Quella che sta a piedi scalzi in giro per casa. Quella che canta e balla, sempre senza motivo. La stessa che sorride appena sveglia, salvo -poi – scurirsi se la giornata prende la piega sbagliata.

Quella che non si arroga il diritto di bloccare l’entusiasmo di nessuno. Quella che va sempre a caccia di sogni da realizzare, meglio se impossibili all’apparenza”.

Ecco cosa dirò, fra poco, a Matilda. Ecco le ragioni per cui voglio ringraziare Elena Datrino: la donna che, attraverso la sua arte, mi ha regalato la possibilità di raccontarti chi è realmente Cris.

Facce da Blogger sul Web: dove trovi gli scatti del progetto?

Per vedere tutte le #faccedablogger ti basta cliccare su questi link:

Mentre pubblico questo Articolo, Elena Datrino sta terminando la fase di pubblicazione degli scatti realizzati ieri. Nei prossimi giorni, quindi, rimetterò mano a questo contenuto aggiungendo immagini e link.

E tu, hai già pensato come mostrare la tua personalità? Raccontamelo, dai!
The following two tabs change content below.
Cristiana Tumedei
Strategist for Artists&Creative, consulente di web marketing e comunicazione. Curo diversi progetti in rete, come Parliamo Digitale e QuiCopy: spazi dedicati a blogger e comunicatori 2.0. E poi... quasi 30 anni, 11 traslochi all'attivo, una bimba che mi chiama Mamma Cri, appena nata ho ricevuto un battesimo Voodoo. Che altro? Ah, sto costruendo un sogno: #livingoutloud.
Cristiana Tumedei

Ultimi post di Cristiana Tumedei (vedi tutti)

Una risposta

  1. […] una relazione virtuale da cui sono nati diversi stimoli successivi. È stata Elena, infatti, a presentarmi per il progetto #FacceDaBlogger a cui ho preso parte […]

Lascia un commento