Dedicato a chi non ha talento

Dedicato a chi non ha talento

postato in: Personal Branding | 10

Ti hanno insegnato che, nella vita, il successo è riservato a chi ha talento.

Ti sei dannato, perché tu di doti particolari proprio non ne hai. Hai giusto delle passioni, come chiunque.

Sì, certo, c’è qualcosa che ti riesce bene. Qualcosa in cui sei particolarmente bravo.

Ma è normale: ti viene naturale.

Già, naturale. Qualcosa che fai d’istinto e ti appaga. Figurati se si tratta di talento. Non scherziamo, su!

Ora, immagina per un attimo se avessi davvero talento.

Se così fosse, saresti uno dei tanti che sprecano il proprio tempo.

Una di quelle persone che, invece di sputare sangue per inseguire il sogno di vivere delle proprie passioni, ripiega su scelte ordinarie.

 

Il talento è uno spreco di energie

Davvero, lo sai? È proprio così.

Perché il talento da solo non basta. Va alimentato, nutrito, coltivato. Una faticaccia per uno come te, che ha sempre guardato la vita scivolare su se stessa.

Ora, ti dirò la verità.

Fai benissimo a non dare peso alla soddisfazione che provi quando tieni in mano un pennello, annoti pensieri su un taccuino, reciti di fronte allo specchio o balli al sicuro nella tua stanza.

Perché se quello fosse talento, allora il mondo che ti hanno insegnato a conoscere svanirebbe all’istante.

Non dirmi che anche tu non sogni di avere:

  • una casa;
  • una famiglia;
  • un lavoro stabile.

Ah, dimenticavo!

Ovviamente nel tuo futuro ci saranno un’auto comoda, i pranzi della domenica, le vacanze al mare in estate e la settimana bianca. Magari i venerdì sera ti concederai qualche ora con gli amici, una partita a calcetto o la palestra.

Eh, sì. È proprio questo quello che vuoi. Vero?

In fondo, chiunque desidera vivere tranquillo.

 

Il talento è destabilizzante

artista-creatività-talento-strategia-business

Non ci credi?

Allora, pensa a cosa accadrebbe se ti dicessi che quello che sogni di ottenere nella vita lo potessi avere facendo ciò che ti piace.

Se ti rivelassi che potresti vivere delle tue passioni.

Che esiste sempre un modo per sentirsi soddisfatti. Che basta solo volerlo.

Allora, la prospettiva cambierebbe. E parecchio, anche.

Sì, a questo punto la tua visione assumerebbe una forma diversa. Non esisterebbero più limiti. Tu potresti scegliere di coltivare il tuo talento.

Basta poco, in fondo. Devi solo riconoscerlo e allenarlo. Darti un obiettivo e inseguirlo.

Certo, la cosa ti spaventa. Perché sai che ci sarà chi non capirà le tue scelte, chi proverà a convincerti che stai sbagliando.

 

Ma puoi vivere del tuo talento

Questa è la verità.

Si tratta solo di scegliere. Sei tu che devi decidere.

Nessun altro può farlo al posto tuo. Quindi, di cosa parliamo?

Senti, facciamo così: mostrami la tua arte.

Raccontami i tuoi sogni.

Io ti aiuterò a realizzarli.

 

The following two tabs change content below.
Cristiana Tumedei
Strategist for Artists&Creative, consulente di web marketing e comunicazione. Curo diversi progetti in rete, come Parliamo Digitale e QuiCopy: spazi dedicati a blogger e comunicatori 2.0. E poi... quasi 30 anni, 11 traslochi all'attivo, una bimba che mi chiama Mamma Cri, appena nata ho ricevuto un battesimo Voodoo. Che altro? Ah, sto costruendo un sogno: #livingoutloud.
Cristiana Tumedei

Ultimi post di Cristiana Tumedei (vedi tutti)

10 risposte

  1. Che bello quest’articolo! Il mio sogno non è un lavoro fisso (che non ho mai avuto) come molti altri di questo tempo, sogno di poter lavorare con le mie passioni! In questi giorni la voglia di coltivare quello che più mi piace (la fotografia) è tanta e mi sono ripromessa di lavorarci e studiare tanto finchè non riesco a fare della mia passione un lavoro. Dalle tue righe traspare il tuo talento, grazie per queste parole!

    • Cristiana Tumedei

      Ciao Sara,
      ti ringrazio per il commento.

      Vivere del tuo talento, della tua arte, è una scelta coraggiosa e apprezzabile. Soprattutto perché parli anche di studio. Insomma, sai che da sola la passione non basta.

      E questo, credimi, è un passaggio fondamentale per riuscire. Mi auguro che tu riesca. Anzi, so che ce la farai 😉

      Nel caso in cui ti servissero consigli, sono qui. Non esitare, mi raccomando!

  2. Ciao Cristiana,
    ho letto con molto interesse questo articolo.
    La mia ambizione è quella di lavorare grazie alle mie passioni, che sono la scrittura e ultimamente la fotografia.
    Ovviamente devo fare molta pratica e studiare tanto per riuscire a coltivare le mie passioni e associarle ad un lavoro. Studio e lavoro su di me sono indispensabili, perché so di non essere in possesso di quell’eccezionale talento che ti fa fare tutto con semplicità.
    Quindi chi a poco (o quasi niente) talento studiando e lavorandoci su può sviluppare “il suo personale modo” di gestire le proprie passioni e farle fruttare al meglio.
    Ma chi ha talento e aspetta che sia solo il talento a farlo andare avanti, ha già perso in partenza. O sbaglio?

    • Cristiana Tumedei

      Ciao Annaluisa,
      avere talento e pensare che basti per avere successo, per raggiungere i propri sogni, è sbagliato. Sì, è vero.

      Ecco perché fai bene a studiare, ad approfondire, a non fermarti. Coltivare le tue passioni ti aiuterà certamente a capire in quale direzione andare.

      Sai cosa accade, spesso?

      Che siamo noi i primi a non riconoscere il nostro talento. Lo sottovalutiamo, perché pensiamo che da una passione non possa nascere un mestiere.

      Beh, mi spiace. Non è così.

      Dovremmo smettere di pensare al lavoro come a un’attività che dobbiamo svolgere per portare il pane in tavola. Insomma, non dovremmo forse sentirci soddisfatti di quel che facciamo?

      Pensa a quanto è bello poter vivere facendo quello che davvero amiamo.
      Ed è possibile. Eccome, se lo è!

      Continua per la tua strada e non dare peso alle paure, agli ostacoli, a nulla. Credi nel tuo talento. Suda per ottenere quello che vuoi.

      Vedrai, alla fine, non potrai che gioire del viaggio intrapreso 🙂

  3. Cristiana, hai proprio ragione. Io sono la prima a sottovalutare me stessa. Io sono fatta così: spesso e volentieri mi “smonto” da sola, chissà perché. Questo mio atteggiamento è quanto mai sbagliato, ne sono consapevole e me ne sono resa conto già da un po’ anche se ogni tanto casco nuovamente in questo modo di pensare. Leggere questo tuo articolo mi ha aiutata molto a riflettere, anche – e credo soprattutto – per il futuro 🙂

  4. Hai ragione Cristiana. Il domani é oggi, il futuro ci appartiene giá! Cogli l’attimo, perché ogni lasciata é persa? Sono un po’ filosofica stasera, ma ê un modo di pensare che in questo momento mi aiuta a darmi coraggio

  5. […] Quindi, se ami scrivere, dipingere o ballare. Se crei oggetti, scatti fotografie oppure reciti di fronte allo specchio, beh, fa’ della tua passione un mestiere! […]

  6. […] sei un artista o un creativo devi sapere che la promozione del tuo lavoro passa anche dal web. Qui trovi una vetrina in cui […]

Lascia un commento