Il successo va pianificato

Il successo va pianificato

Dimmi la verità!

Quante volte ti è capitato di guardare qualcuno che ce l’ha fatta e pensare: “Va beh, facile! Lui ha tutto quello che vuole”.

Molto spesso, lo so.

È normale. Viene spontaneo farlo, perché così poniamo l’attenzione sul lato più comodo e sicuro della questione: il successo dell’altro.

È come se il nostro cervello ci proteggesse dall’analizzare la situazione in modo soggettivo. Sì, perché – se lo facessimo – la vera domanda sarebbe: “Perché lui l’ha fatto, perché ci ha provato, e io no?”.

 

Il successo non è frutto del caso

Questa è la verità.

Certo, possiamo pensare che la fortuna sia la sola a decretarlo. Ma, così, continuiamo a nuocere solo a noi stessi.

 

“Un’idea è tutto ciò che serve per raggiungere il successo”. – Napoleon Hill

 

Nulla nasce dal caso. E non sono certo le coincidenze a regolare l’andamento degli eventi.

No, la verità è che il successo va pianificato. Dobbiamo partire da un’idea, da una nostra dote, e trasformarla in realtà.

Sarà faticoso. E tu sarai il primo nemico di te stesso. Proverai a metterti il bastone tra le ruote. Rallenterai il passo, prenderai direzioni sbagliate.

Sì, commetterai anche degli errori. Ma non fermarti! Non adesso.

È sufficiente che tu sappia cosa vuoi e che metti da parte la paura di ottenerlo.

 

Avere successo è una scelta

Niente di più, niente di meno.

Quindi, se ami scrivere, dipingere o ballare. Se crei oggetti, scatti fotografie oppure reciti di fronte allo specchio, beh, fa’ della tua passione un mestiere!

 

“Il successo è molto sudore, tanta pazienza, pochi scrupoli”. – Roberto Gervaso

 

In fin dei conti, ti basta prendere coscienza dei 3 pilastri che reggono il successo.

  1. La fatica – Ne farai tanta e, forse, non diminuirà nel tempo. Ma tu hai fatto una scelta e sei disposto a metterti in gioco. Ora, sei pronto.
  2. La pazienza – Ne avrai tanto bisogno. Sì, perché adesso che ti sei deciso hai una gran voglia di arrivare. Ascoltami: fermati, respira e goditi il viaggio! Vivi il presente, insomma.
  3. Il coraggio – Cosa significa avere pochi scrupoli? Crederci e non lasciarsi fermare dalla paura. Devi osare. Agire. Questo è il momento giusto. Ti basta fare il primo passo.

 

Costruisci il tuo sogno. Adesso!

Te l’ho già detto: avere un sogno non basta. Devi pianificarlo nei minimi dettagli per poterlo trasformare in realtà.

Quello che ti serve è una strategia: un percorso da seguire.

Quindi, niente più scuse! Rimbocchiamoci le maniche e iniziamo a dar forma alle tue passioni.

Non devi fare tutto da solo. Anzi, questo è il momento in cui capire di cosa hai bisogno per arrivare al successo.

Io posso darti una mano.

Per riuscirci, però, devo conoscerti. Devo sapere chi sei, cosa fai. Ho bisogno di capire perché sei un artista e come intendi realizzare il tuo sogno.

Non è difficile, credimi!

Nel tempo, infatti, ho sviluppato un modello in 3 step che mi consente di definire una strategia personalizzata per artisti e creativi. Senti, perché non iniziamo a fare insieme il primo passo?

Insomma, se sei qui è perché vuoi vivere della tua arte. O sbaglio?

Allora, prenditi due minuti solo per te. Per il tuo sogno.

 

Rispondi al test e scopri come pianificare il tuo successo!

> Vai al Test! <

 

The following two tabs change content below.
Cristiana Tumedei
Strategist for Artists&Creative, consulente di web marketing e comunicazione. Curo diversi progetti in rete, come Parliamo Digitale e QuiCopy: spazi dedicati a blogger e comunicatori 2.0. E poi... quasi 30 anni, 11 traslochi all'attivo, una bimba che mi chiama Mamma Cri, appena nata ho ricevuto un battesimo Voodoo. Che altro? Ah, sto costruendo un sogno: #livingoutloud.
Cristiana Tumedei

Ultimi post di Cristiana Tumedei (vedi tutti)

2 risposte

  1. […] e continuità sono le chiavi del successo per un artista. Quindi, decidi quanto vali e mettiti al […]

  2. […] non sai da dove iniziare, oggi ti do qualche suggerimento per partire. 7 dritte per dar forma alla tua idea e concretizzarla in un progetto creativo. Poi […]

Lascia un commento